Talpe in giardino: come allontanarle

Le talpe in giardino possono costituire un bel problema grazie alla loro capacità di scavare gallerie con una velocità di circa di quattro metri all’ora. Creando complessi sistemi di gallerie nel sottosuolo, danneggiano le radici delle nostre piante più giovani e rovinano il nostro giardino anche dal punto di vista estetico, lasciando accumuli di terra e ondulazioni del terreno.

I metodi più efficaci per allontanare le talpe in giardino

Esistono diversi metodi per allontanare le talpe dai nostri giardini: possiamo prediligere anche metodologie che non arrechino nessun danno fisico all’animale. Uno dei metodi più efficaci è l’utilizzo di diffusori di onde sonore, degli apparecchi che emettono onde sonore a bassa frequenza che allontaneranno le talpe. Questi suoni non sono ben tollerati dall’animale che, a differenza dell’uomo, riesce a percepire queste basse frequenze. In questo modo l’animale sarà indotto ad allontanarsi, trovando molto fastidiosi questi suoni. È un metodo non invasivo e tollerabile dalle talpe senza risultare dannoso, oltre ad essere molto efficace. Questi diffusori son facilmente reperibili in qualsiasi negozio di articoli per giardino.

Un altro metodo naturale può essere eseguito partendo da un cumulo creato proprio dalle talpe in giardino. Basterà aprire il tumulo creato dalla talpa e cospargerlo di concime opportunamente selezionato che avrà la funzione di allontanare gli animali. Le talpe, infatti, sopportano poco composti di origine naturale. Un concime molto adatto a questo scopo è il calciocianamide, un composto facilmente reperibile che cosparso sul cumulo si diffonderà nella galleria creata in precedenza dalla talpa. L’animale, a causa dell’effetto del concime, cercherà di allontanarsi dal nostro giardino in quanto non tollera assolutamente questo prodotto. In alternativa a calciocianamide, possiamo impiegare alcuni concimi organici, a base di panelli vegetali che esercitano un effetto repellente nei confronti delle talpe.

Cura dell’orto: per evitare le talpe evitare il deposito di spazzatura

Un orto o un giardino ben curato, oltre che essere presentabile e bello da vedere, terrà lontani questi animali. Le talpe, avendo un olfatto molto sviluppato, sono attirate da avanzi di cibo e spazzatura. È ideale quindi riporre tutti i rifiuti tutti in una zona isolata e sufficientemente lontana dalle nostre piantagioni, in modo da non attirare le talpe nelle zone coltivate del nostro terreno.

Esiste anche la cosiddetta pianta “anti-talpa”, cioè la Euforbia Catapulzia: originaria dell’Asia, questo vegetale emana un fortissimo odore che sfrutta l’olfatto molto sviluppato delle talpe per allontanarle. La Euforbia è una pianta che si sviluppa molto in altezza, arrivando in molti casi fino ad un metro e mezzo. La pianta si rigenera spontaneamente dopo ogni fioritura, sfiorendo e riproducendosi a ciclo continuo. La Euforbia Catapulzia è quindi un ottimo alleato per la caccia alle talpe ed è consigliabile piantarne qualche esemplare in giardino, in posizioni distanti e cercando di coprire più punti possibili. La pianta può ovviamente venire utilizzata anche in caso di infestazione di talpe nell’orto. Un altro rimedio molto efficace è l’olio di ricino: mescolato con un po’ di acqua è efficace nell’allontanare le talpe grazie al un odore che questi animali considerano insopportabile.

I metodi per allontanare le talpe che vi abbiamo presentato, sono totalmente innocui per l’animale. A differenza di quanto si possa pensare le talpe non sono portatrici di malattie né per l’uomo né per le nostre piantagioni, quindi il danno che arrecano è solo di tipo “distruttivo”. Con le giuste precauzioni sarà però molto facile mantenere il nostro giardino in perfetta forma.